Tecnologia

BIA

Principi di analisi della bioimpedenza (BIA)

La bioimpedenziometria (BIA) è stata utilizzata per determinare la composizione corporea fin dagli anni ’70. Consiste nel far passare una corrente elettrica alternata a bassa intensità attraverso il corpo e misurare l’opposizione dei tessuti al passaggio di questa corrente. Il valore delle impedenze, degli angoli di fase, delle resistenze e delle reattanze raccolte dal dispositivo di misurazione permette, grazie ad algoritmi, di determinare i compartimenti del corpo attraversati dalla corrente e di fornire, secondo il tipo di dispositivo, un risultato più o meno preciso e dettagliato della composizione del corpo. La corrente utilizzata è molto bassa. È completamente indolore.

Elettrodi a misurazione diretta

I dispositivi eBIODY presentano il sistema brevettato di misurazione diretta di AMINOGRAM. Questa misurazione evita possibili interferenze tra gli elettrodi e un collegamento diretto mano-piede.

Ecco le differenze tra i dispositivi di misurazione diretta e indiretta.

Tecnologia multifrequenza

Le correnti elettriche hanno capacità di penetrazione diverse a seconda della loro frequenza. Così, la multifrequenza permette di misurare più impedenze e di portare più affidabilità e precisione ai risultati ottenuti.

I dispositivi eBIODY utilizzano 5 frequenze: 5, 20, 50, 100, 200 kHz

 

Compartimenti del corpo

I dispositivi multifrequenza permettono l’analisi dei compartimenti del corpo. Si possono analizzare fino a 7 compartimenti.

Due metodi nella bio-impedenziometria

Metodo multi-algoritmo

I due metodi più comuni nella bio-impedenziometria sono l’approccio deduttivo ad algoritmo singolo, che si basa sul presupposto che “qualunque sia l’individuo (sesso o età), la sua idratazione è costante (ad esempio al 73,3% della sua massa non grassa) e gli altri compartimenti sono definiti solo da coefficienti basati su costanti. Questo metodo utilizza un unico algoritmo per l’acqua.

L’altro metodo, l’approccio multi-algoritmo, include gli algoritmi essenziali come un algoritmo per la massa priva di grasso e un algoritmo per l’acqua totale per ottenere il tasso di idratazione effettivo della massa priva di grasso e quindi rilevare se la persona è ben idratata, sovraidratata o sottoidratata.